Albergo dei Poveri: la visita diventa un Cultural Walk con i social media

gruppo di fotografi instagram all'Albergo dei Poveri

Albergo dei Poveri: la visita diventa un Cultural Walk con i social media

LA VISITA “SOCIAL” ALL’ALBERGO DEI POVERI

In occasione dei Rolli Days, l’Albergo dei Poveri ha sperimentato con successo una nuova formula per la fruizione dei beni culturali: unire la tradizionale visita guidata con la produzione e pubblicazione di foto sui social media, a partire da Instagram (dove l’Albergo dei Poveri è presente col suo profilo ufficiale), il punto di riferimento mondiale per i fotografi, appassionati e professionisti.

 

Così la visita di sabato 15 ottobre si è trasformata in una visita “social” e multimediale. Infatti il gruppo di fotografi di Instagram ….. ha “interpretato” la classica visita con la Guida della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio della città metropolitana di Genova e del Dr. Emanuele Mattiello, responsabile relazioni esterne dell’ASP Emanuele Brignole, attraverso un “social tour” fotografico in tempo reale su Instagram, usando l’hashtag #albergodeipoveri per distinguere ogni foto.

 

Il fascino, i segreti, gli spazi così articolati ed espressivi dell’Albergo dei Poveri hanno prolungato una visita che non doveva superare i 45 minuti in un’esplorazione, più libera e spontanea, di quasi 2 ore e quasi cinquanta foto prodotte dai fotografi partecipanti.

 

LA NUOVA ESPERIENZA DEI BENI CULTURALI

Da tre secoli di storia all’innovazione digitale: l’Albergo dei Poveri, con i suoi spazi multiformi, ha creato un’esperienza nuova dei beni culturali: social, partecipativa, multimediale. Ogni partecipante non segue solo il percorso canonico di una visita guidata, perché ha la possibilità di interpretare la visita, attraverso l’obiettivo della sua fotocamera, e crearsi un percorso personalizzato – raccontato e condiviso sui social media. Si crea così un evento nell’evento: dalla visita ufficiale nascono tante visite personali, dove le fotografie raccontano quello che gli occhi di ognuno ha scoperto, notato, apprezzato maggiormente.

 

Instagram, Facebook e gli altri social sono un canale di comunicazione fondamentale anche per i beni culturali perché sono popolari, facili da usare e soprattutto rappresentano un modo eccezionale per comunicare la cultura, in ogni sua forma. Da questo punto di vista l’Albergo dei Poveri ha ancora più bisogno dei social media: è una struttura il cui “debutto” sul mondo della cultura e dei beni culturali è ancora recente; ha un passato glorioso e grandi progetti per l’avvenire; ma deve trovare il suo profilo pubblico e la sua visibilità. Per farlo, deve farsi conoscere, scoprire, esplorare. Deve far affezionare Genova e i genovesi esattamente come gli altri pilastri dell’identità artistica cittadina: Palazzo Reale, Palazzo Bianco, Palazzo Rosso …

 

Il ringraziamento principale va a Cinzia Berretti (@cixber su Instagram) per aver organizzato con passione e precisione questa prima esperienza del Cultural Walk. I ringraziamenti vanno anche ai partecipanti, che potete trovare e seguire sui loro profili Instagram: Francesca Belfiore, Fabrizio Bisi, Luca Boggio, Roberto Bordieri, Donatella Breschi, Fabrizio Canepa, Stefano Cerro, Marcella Cicchelli, Alessandro di Bari, Paola Dipasquale, Rosanna Fossa, Davide Gonella, Mirko Montaldo, Sara Morbelli, Andrea Oricco, Teresio Oricco, Elena Pignatelli, Enrico Righetti,  Leonardo Rizzardi, Luca Rosati, Salvatore Russo, Roberto Turco.

 

Dato il successo, ci saranno altri “social tour” per continuare in quest’opera di divulgazione e “innamoramento” per l’Albergo dei Poveri.

 

GALLERIA FOTOGRAFICA

Alcuni esempi delle foto scattate – dato l’ingente numero di foto, sarà prodotta un’antologia fotografica e pubblicata su questo sito.

Condividi articolo

News ed Eventi:



mi, venenatis fringilla dapibus mattis sit ut